Poetry Friday

Felicità raggiunta, si cammina
per te sul fil di lama.
Agli occhi sei barlume che vacilla,
al piede, teso ghiaccio che s’incrina;
e dunque non ti tocchi chi più t’ama.

Se giungi sulle anime invase
di tristezza e le schiari, il tuo mattino
e’ dolce e turbatore come i nidi delle cimase.
Ma nulla paga il pianto del bambino
a cui fugge il pallone tra le case.

In questa lirica, parte della raccolta del 1925 Ossi di Seppia, Eugenio Montale ricorre ampiamente all’utilizzo del correlativo oggettivo, teorizzato nel 1919 da T. S. Eliot come

“una serie di oggetti, una situazione, una catena di eventi pronta a trasformarsi nella formula di un’emozione particolare.”

L’idea di felicità del poeta si incarna così in formule che esprimono la fragilità, come il filo di lama su cui l’uomo avanza in precario equilibrio, in bilico sull’orlo dell’abisso; il lume che sempre minaccia di spegnersi; o ancora l’immagine del ghiaccio che quasi riusciamo a sentire creparsi sotto il peso greve dei nostri passi terreni.

La felicità, ci dice Montale, non è condizione umana, ma piuttosto regalo inatteso da accettare con grato stupore, senza giocarci troppo con le nostre dita maldestre per non rovinarla.

Quando arriva, la felicità è un balsamo per l’inquietudine che è la condizione naturale dell’uomo, un sollievo talmente inatteso da risultare straniante (turbatore), come il manifestarsi di un’idea di casa in un luogo inaspettato e potenzialmente inospitale (i nidi delle cimase).

Ma il poeta ci riporta in fretta alla consapevolezza dell’essenza dell’esperienza umana: il dolore che si oggettiva nel pianto inconsolabile del bambino il quale, messo di fronte all’esperienza della delusione, del piacere che si nega, della gioia interrotta, sperimenta la perdita dell’innocenza e viene catapultato con violenza fuori dall’Eden.

Titolo: Ossi di Seppia
Autore: Eugenio Montale
Editore: Mondadori
Anno: 2018
Genere: Poesia
Clicca qui per acquistarlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: